L’estate sta arrivando, preparati al meglio.

Primo sole, proteggi la tua pelle: regole e consigli utili.

 Preparare la pelle al sole

 

La bella stagione sta arrivando e le temperature sempre più calde ci ricordano quanto è importante avere cura della propria pelle proteggendola dai raggi solari.

Cerchiamo di capire bene come comportarsi con le prime esposizioni solari per poter arrivare in spiaggia con tranquillità.

 

Abbronzatura e protezione

 

Come preparare la pelle prima dell’esposizione ai raggi solari

Dopo le fredde temperature invernali la nostra pelle non è più abituata ai raggi solari diretti e forti per questo motivo è opportuno preparare la pelle nel modo corretto.

  • Per prima cosa è utile e funzionale eliminare le impurità e le cellule morte per assicurarsi una pelle luminosa e morbida, utilizzando scrub ed esfolianti non aggressivi (magari preparati a casa con dello zucchero o i fondi di caffe).

  • La fase successiva riguarda il momento dell'idratazione, una pelle secca infatti, tende ad abbronzarsi in modo non uniforme e a screpolarsi velocemente.

  • Ultima cosa di grandissima importanza, prima di esporsi al sole è bene fare una pausa da determinati trattamenti, come i peeling a base di acido glicolico o anche alla depilazione laser, che potrebbero causare macchie scure sulla pelle.

 

Abbronzatura e alimentazione

 

Aiutarsi con la giusta alimentazione

Ci sono tutta una serie di alimenti che possono aiutare e preparare la nostra pelle alla futura tintarella, tra questi:

  • albicocche

  • pesche

  • meloni

  • carote

  • frutti di bosco

  • ciliegie

 

Per difendere la nostra cute sotto al sole, servono invece:

  • mandorle

  • nocciole

  • noci

  • olio extravergine di oliva e olio di germe di grano.

 

Per nutrire e idratare la pelle dall’interno sono utili gli aminoacidi dei legumi e di carne e pesce (quello azzurro soprattutto).

 

 Esfoliazione prima dell'esposizione al sole

 

Le creme

È fondamentale utilizzare creme idratanti con fattore di protezione sia per gli Uvb che per gli Uva, queste creme dovrebbero essere applicate già in stagione primaverile quando si è ancora in città, perché i raggi del sole abbinati all’inquinamento aggrediscono con maggior forza la pelle esponendola alla comparsa di irritazioni, arrossamenti e bruciature, come se fosse piena estate.
Ottime e funzionali sono anche le BB Cream e i fondotinta con fattore di protezione.

 

 Idratare la pelle per un'abbronzatura migiore

 

L’SPF

Il fattore di protezione solare è un numero indicato sui cosmetici che contengono filtri solari e che definisce la capacità di difendere la pelle radiazioni UVB.
Questo numero è definito comunemente SPF, che corrisponde all'inglese Solar Protection Factor.
Per evitare macchie, scottature e soprattutto l'insorgere delle rughe, il filtro solare da utilizzare deve essere pari almeno a SPF 20, mai di meno.

 

 Abbronzatura perfetta

 

I miti da sfatare

Ecco alcuni luoghi comuni che però sono assolutamente FALSI:

  • Se non ci si espone al sole diretto, non si corrono rischi - (anche il sole di città può provocare arrossamenti ed eritemi).

  • Facendo delle lampade prima di esporsi al sole si prevengono ed evitano le scottature future - (la pigmentazione data dalle lampade Uva è solo superficiale, non conferisce alla pelle lo stesso livello di fotoprotezione che si ottiene invece con i raggi solari e quindi con l’abbronzatura).

  • Prendendo gli integratori si possono usare spf più bassi - (gli integratori non possono sostituire i filtri solari, la migliore difesa per la pelle è l’associazione di antiossidanti e filtri Uv; gli antiossidanti da soli non bloccano la penetrazione dei raggi Uva e Uvb).

 

Per concludere

  • Ricordiamoci di consumare cibi che contengano betacarotene, quindi frutta e verdura di colore rosso-arancio e verde scuro, perché favorisce l’assimilazione della vitamina A e garantisce una buona quantità di antiossidanti per la salute della pelle.

  • Prima dell’esposizione evitare trattamenti che possano impoverirne le difese dell’epidermide, come peeling chimico o depilazioni molto aggressive; quello che invece non va dimenticato è praticare un delicato scrub per eliminare le cellule morte e rinnovare l’aspetto della pelle, che dev’essere anche bene idratata.

  • Dopo l’esposizione è sempre utile re-idratare la pelle con una crema doposole che lenisce la cute affaticata dal sole, rendendola morbida ed evitando la desquamazione dovuta ad eccessiva secchezza.

 Idratazione e protezione della pelle



MyPersonalWellness Team

Il team di My Personal Wellness è formato da appassionati di cosmesi e prodotti in generale per il benessere della persona. Ci piace tenerci sempre informati sulle ultime novità e proporre ai nostri utenti quello che scopriamo in rete. Nonostante la nostra predilezione è per prodotti di benessere, salute e cosmetica, spesso recensiamo o proponiamo anche altri oggetti e strumenti che ci hanno incuriosito o ci sembrano utili per la casa, la cucina o altri hobby.


Pagina inserita il
Ultimo aggiornamento:

Cosa ne pensate?


Inserisci commento: